UR-CNRFI


    CNR

    UR-CNRFI Consiglio Nazionale delle Ricerche, Firenze – Istituto per la protezione delle piante

    UR-CNRFI sarà primariamente implicata in WP3, ma vi saranno anche contributi attivi in ambito WP1, specie in attività coordinata con UR-FI. Piante test saranno specie di Quercus di interesse per la forestazione urbana. In particolare, sarà valutato se nelle condizioni ambientali future il sistema di difese antiossidanti potrà essere in grado di controllare la omeostasi cellulare di ROS, evitando il segnale che induce la morte programmata della cellula. Evidenze consentono di ipotizzare che la biosintesi di flavonoidi con una orto-di-idrossi sostituzione nell’anello B è incrementata quando l’attività degli enzimi antiossidanti diminuisce, probabilmente a seguito di drastici cambiamenti nel potenziale redox cellulare. Per gli isoprenoidi, le analisi biochimiche e molecolari saranno di importanza fondamentale, poiché la stimolazione della emissione degli isoprenoidi volatili indotta da condizioni di stress può avere un fondamentale feedback sulla qualità dell’aria, esacerbando la formazione di O3 e altri inquinanti. Attenzione specifica sarà rivolta a valutare l’efficienza del sistema antiossidante e le basi genetiche e biochimiche di difese costitutive e indotte. Genomica funzionale, basi molecolari dei meccanismi di resistenza e adattamento negli alberi sarà una delle linee di attività. I trascritti di geni per le difese antiossidanti enzimatiche, cioè per SOD, CAT, APX, POX (distribuite in differenti comparti cellulari) sarà analizzato via RT-PCR e q-PCR. Per le difese antiossidanti non-enzimatiche, si analizzeranno passaggi chiave delle biosintesi di isoprenoidi e flavonoidi. Per il pathway biosintetico degli isoprenoidi l’attenzione sarà concentrata sulle limitazioni ‘trascrizionali e traslazionali’ correlate alla biosintesi di isoprene e zeaxantina. Per quanto concerne il pathway biosintetico fenilpropanoidico-flavonoidico si analizzeranno le limitazioni per geni che controllano l’attività enzimatica in differenti passaggi chiave nelle biosintesi degli antiossidanti. L’emissione di isoprene e dei suoi prodotti di ossidazione sarà anche valutata per indagare le reazioni dovute all’isoprene entro la foglia e nell’aria, particolarmente in ambienti inquinati. Le analisi GC-MS saranno complementate con misure dei composti volatili usando ultra-fast and ultrasensitive proton transfer reaction-mass spectrometry (PTR-MS).

    Gruppo di lavoro

    Dott. Massimiliano Tattini, Dott.ssa Silvia Fineschi, Dott. Maurizio Castaldini.

    Contatti

    Dott. Massimiliano Tattini

    Istituto per la Protezione delle Piante, Consiglio Nazionale delle Ricerche

    Via Madonna del Piano, 10 50019 Sesto Fiorentino (FI) Italia

    Tel +39 055.4574038

    Fax +39 055.4574017

    e-mail m.tattini@ipp.cnr.it

    skype

    Link

    http://www.ipp.cnr.it/

    • Italiano
    • English